Tag

, , ,

tanti anni fa, quando scrissi questa cosa qui, venne giù la fine del mondo, nel sito di scrittura in cui l’avevo postata.

conservo ancora, su una pagina word, tutti i commenti, ché ogni tanto me li rileggo per cercare di capire. io comprendo sempre tutto, però mi sfugge il motivo della cattiveria gratuita.

e pensare che io scrissi questa cosa qui, con tanto amore. e come ogni altro scritto, senza sapere cosa avrei scritto…

Porterò rastrelli di cartapesta sul ventre temperando chiocciole
Cospargerò girandole di liquido sale cristallizzando l’aria
Aspirerò veleno d’aspide forando ozono d’aliti
Masticherò fiele d’occhi svenando notti
Rigurgiterò lotte scontando resti
Taglierò echi bruciando l’io
Cadrò inginocchiandomi
Prostrerò tutto di me
Lascerò l’ancora
Dimenticherò
Piangerò
Urlerò
Ma
Udrai
Sorridere
Ricordandomi
Poiché nell’oggi
Lascerò tutto di un se
E ti alzerò abbracciandomi
Saldando conti camminerò alata
Vomitando vento vedrò tripudio d’alba
Respirando vuoti raccoglierò profumi in erba
Solidificherò granelli di mente partendo da un niente
Crescerò all’orizzonte attraversando mari dell’impossibile
Perché traspirerò sole da quell’amore che rinasce da un semplice sì
 
Annunci